Print this page

Orientamento Ingresso/Uscita

L’orientamento, così come definito dall’articolo 1 della Direttiva Ministeriale n°487 del 1997, costituisce parte integrante dei curricoli di studio e, più in generale, del processo educativo e formativo. Esso si esplica in una serie di attività che mirano a formare e a potenziare la capacità degli studenti di conoscere se stessi, l’ambiente in cui vivono, i mutamenti culturali e socio-economici, le offerte formative e le richieste del territorio, affinché possano essere protagonisti di un personale progetto di vita.

A tal fine la nostra scuola prevede all’interno della programmazione di Istituto una serie di iniziative per l’orientamento finalizzate non solo alla scelta del proprio percorso di studio ma anche al consolidamento della motivazione personale allo scopo di prevenire la dispersione scolastica e favorire il successo formativo. La commissione predisposta per tali compiti si occupa di progettare e mettere in atto attività idonee all’orientamento che si sviluppano principalmente in tre fasi:

1) Orientamento in entrata - guida all’iscrizione: si rivolge agli studenti dell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado del territorio che si trovano a dover scegliere per la continuità scolastica tra le diverse tipologie d’istituto, in questo caso l’attività di orientamento assume prevalentemente carattere informativo e consiste nella presentazione (direttamente con gli alunni e/o con i genitori), delle caratteristiche peculiari del nostro Istituto nonché della sua offerta formativa. Inoltre la scuola offre agli studenti dell’ultimo anno della scuola media di effettuare stage presso l’istituto per un primo approccio con l’ambiente e le attività in esso svolte.

2) Orientamento in itinere: si rivolge sia agli alunni delle classi seconde del biennio comune sia agli studenti delle classi terze. Nel primo caso consiste in varie attività (incontri con docenti orientatori e alunni del biennio post qualifica, visite aziendali ecc…) il cui scopo è di favorire la scelta consapevole dell’indirizzo di studio da frequentare dopo il biennio; per gli alunni di terza, invece, mira ad assistere coloro che nel biennio post qualifica dovranno orientarsi tra i vari profili professionalizzanti.

3) Orientamento in uscita: consiste nel sostenere gli studenti affinché possano decidere in modo consapevole il percorso da seguire successivamente al diploma, sia esso volto al proseguimento degli studi, attraverso la diffusione di informazioni riguardanti i vari corsi di laurea, sia ad intraprendere un’attività lavorativa, attraverso la conoscenza delle opportunità professionali offerte dal territorio.


Previous page: Alunni stranieri
Next page: alternanza scuola-lavoro